RifLeggendo

L'autore racconta cosa c'è nel suo cuore e nella sua memoria, l'editore vende il racconto nel modo che gli sembra più adatto a quella storia o a quel pubblico, il lettore percepisce la storia secondo ciò che ha nel cuore e nella memoria. A volte lettore - editore - autore si incontrano per parlare del libro che non appartiene più a nessuno ma ha una vita sua. Mille riflessioni possono nascere dalla stessa lettura, uguali e contrastanti per questo le chiamo RifLetture che sono altro dalle recensioni. Chi recensisce giudica, io non sono all'altezza di giudicare ma sicuramente posso riflettere nelle letture: RifLeggendo condivido qui.

mercoledì 23 aprile 2014

Giornata mondiale del libro e del diritto d'autore

In questa giornata importante tutti scrivono tanto sui libri, figuriamoci a cosa serve che provi anche io a scrivere qualcosa di impirtante sull'argomento. Io sto ancora imparando dai libri e oltretutto in questa giornata io ho anche le mie ricorrenze. In ogni caso nel mio piccolo porterò avanti la mia campagna in favore della lettura. Dal momento che tutti sappiamo che leggere non è una abilità innata dell'uomo ma, anzi è un'invenzione dell'uomo e quindi un'abilità acquisita, e quindi una di quelle abilità che ha ampliato il numero dei neuroni del cervello umano, mi chiedo: perché l'Italia risulta essere ancora un paese dove si legge troppo poco? Forse perché pur di fare i soldi ci hanno fatto studiare sui bignami? Chi se li ricorda? In ogni caso continuo a dire: riflettiamo sull'uso smodato che facciamo delle citazioni, riflettiamo su come queste citazioni sparate compulsivamente possono condizionare il nostro cervello, riflettiamo su quale importante azione di marketing svolgono queste citazioni. Ogni vokta che ne presentiamo una chiediamoci chi l'ha scritta? cosa voleva dire? Cosa dice a me? Perché la condivido? E proviamo a condividerla con noi. Spezziamo questo compulso meccanismo che ci impedisce di riflettere e ci porta dove altri ci vogliono portare. Rallentiamo. Il mondo mon si può vivere in un giorno e non si può sperimentare tutto. Buona lettura rilassante.