RifLeggendo

L'autore racconta cosa c'è nel suo cuore e nella sua memoria, l'editore vende il racconto nel modo che gli sembra più adatto a quella storia o a quel pubblico, il lettore percepisce la storia secondo ciò che ha nel cuore e nella memoria. A volte lettore - editore - autore si incontrano per parlare del libro che non appartiene più a nessuno ma ha una vita sua. Mille riflessioni possono nascere dalla stessa lettura, uguali e contrastanti per questo le chiamo RifLetture che sono altro dalle recensioni. Chi recensisce giudica, io non sono all'altezza di giudicare ma sicuramente posso riflettere nelle letture: RifLeggendo condivido qui.

martedì 8 ottobre 2013

Due chiacchiere con Izio

Rabbia e orgoglio di Oriana Fallaci

Fabrizio Sartini oggi si è svegliato così, pensando al rispetto, a Oriana Fallaci e ce lo ha voluto dire su Facebook.
Io gli ho chiesto di dirlo anche qui. Grazie Fabrizio e poi ... un assaggio dal vivo di chi è veramente Fabrizio Sartini:
Integrazione è una parola importante......Integrazione:
Inserzione, incorporazione, assimilazione di un individuo, di una categoria, di un gruppo etnico in un ambiente sociale, in un’organizzazione, in una comunità etnica, in una società costituita
ma anche:
Con valore reciproco, l’integrarsi a vicenda, unione, fusione di più elementi o soggetti che si completano l’un l’altro, spesso attraverso il coordinamento dei loro mezzi, delle loro risorse, delle loro capacità
ed in senso generico:
Il fatto di integrare, di rendere intero, pieno, perfetto ciò che è incompleto o insufficiente a un determinato scopo, aggiungendo quanto è necessario o supplendo al difetto con mezzi opportuni
Senza voler fare retorica e definendo sacrosanto il diritto di TUTTI gli uomini popolo dello stesso Mondo credo sia altrettanto sacrosanto mettere da parte ogni ipocrisia ed urlare a gran voce che NON SIAMO TUTTI UGUALI......NON TUTTI VOGLIONO/MERITANO L'INTEGRAZIONE
e poi "Forse non tutti sanno che...." esiste il
Fondo Europeo per l'Integrazione dei cittadini di Paesi terzi
Con decisione del Consiglio dell’Unione Europea n. 2007/435/CE, in data 25 giugno 2007, è stato istituito il Fondo Europeo per l’Integrazione di cittadini di Paesi terzi per il periodo 2007-2013 nell’ambito del programma generale ‘Solidarietà e gestione dei flussi migratori’.
Il Fondo ha lo scopo di aiutare gli Stati membri dell’Unione europea a migliorare la propria capacità di elaborare, attuare, monitorare e valutare tutte le strategie di integrazione, le politiche e le misure nei confronti dei cittadini di Paesi terzi, lo scambio di informazioni e buone prassi e la cooperazione per permettere ai cittadini di Paesi terzi, che giungono legalmente in Europa, di soddisfare le condizioni di soggiorno e di integrarsi più facilmente nelle società ospitanti.
Lo stanziamento complessivo per il Fondo Europeo per l’Integrazione per gli anni dal 2007 al 2013 è pari a 825 milioni di euro, di cui 768 milioni distribuiti fra gli Stati membri sulla base di criteri che tengano conto del numero di cittadini di Paesi terzi regolarmente soggiornanti nello Stato membro e 57 milioni per le azioni comunitarie. In particolare, le risorse finanziarie totali stanziate per l’Italia, con riferimento all’intero periodo, ammontano a circa 103 milioni di euro.
Sulla base delle priorità di intervento specificate dalla Commissione Europea per la destinazione delle somme stanziate, il Ministero dell’Interno, Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione, individuato quale autorità responsabile per l’Italia, ha sviluppato una strategia per l’utilizzo delle risorse del Fondo, predisponendo un Programma pluriennale, relativo all’intero periodo di riferimento (2007-2013) e alle annualità 2007-2012 che sono state finora approvate dalla Commissione europea.
questo è quanto riportato ufficialmente dal sito del Ministero dell'Interno.....serve aggiungere altro?
......oggi mi sono svegliato così.......
“Che senso ha rispettare chi non rispetta noi? Che senso ha difendere la loro cultura o pseudo cultura quando loro disprezzano la nostra? Io voglio difendere la nostra e vi informo che Dante Alighieri mi piace più di ‘Omar Khayyàm”.
Estratto da: LA RABBIA E L’ORGOGLIO di Oriana Fallaci
Detto ciò direi che mi posso permettere di farvi ascoltare Fabrizio dal vivo, andatelo a sentire e portate pomodori ... o fiori, come volete voi Fabrizio Sartini e Francesca Pansironi in Improvvisession e Fabrizio Sartini e Emiliano Giuliano degli Hot Strings